Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

L'esercito israeliano ha demolito stamane a Qabatiya (Jenin, Cisgiordania)) le abitazioni di tre palestinesi responsabili di aver ucciso, due mesi fa, un soldato israeliano e di averne feriti altri due alla Porta di Damasco, nella città vecchia di Gerusalemme.

I tre assalitori - Ahmad Zakarneh, Ahmad Abul Rub e Mohammed Kamil - furono a loro volta uccisi sul posto dalla reazione delle forze israeliane.

Secondo la stampa palestinese, più di 60 veicoli dell'esercito sono penetrati alle prime luci dell'alba a Qabatiya per effettuare le demolizioni delle abitazioni, terminate le quali sono divampati violenti disordini. Fonti locali precisano che cinque giovani stati feriti, da proiettili veri o da proiettili rivestiti di gomma.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS