Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Citigroup raggiunge un accordo da 590 milioni di dollari per risolvere una disputa del 2008, con la quale gli investitori accusavano la banca di aver nascosto i rischi legati agli asset tossici e ai Collateral Debt Obligation (CDO).

Con il pagamento di 590 milioni di dollari, Citigroup chiude la disputa con gli investitori che l'hanno accusata di averli ingannati sull'esposizione della banca ai mutui subprime alla vigilia della crisi finanziaria.

Nella class action, gli investitori affermano che gli ex manager di Citigroup hanno nascosto il fatto che la banca non avesse svalutato i titoli subprime nel momento in cui il collasso del mercato dei mutui era evidente, così come gli effetti sulla banca.

Citigroup nega le critiche. "Siamo contenti di lasciarci la vicenda alle spalle. L'accordo è un significativo passo in avanti per risolvere la nostra esposizione alle azioni legali del periodo della crisi finanziaria. Citigroup è ora una società molto diversa da quella che era all'inizio della crisi". L'accordo deve essere approvato dal giudice Sidney H. Stein del tribunale distrettuale federale di Manhattan.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS