Navigation

Città sono più criminose e giovani dei loro agglomerati, UST

Questo contenuto è stato pubblicato il 27 settembre 2011 - 15:47
(Keystone-ATS)

La popolazione delle dieci maggiori città svizzere è più criminosa, più giovane e più colpita dalla disoccupazione dei loro agglomerati. Il confronto con città analoghe di paesi vicini rivela inoltre particolarismi svizzeri, indica oggi l'Ufficio federale di statistica (UST) fornendo i risultati dell'Audit urbano (AU) 2010.

L'AU è stato lanciato nel 1998 dalla Commissione europea. La Svizzera, che vi partecipa per la seconda volta dal 2009, raccoglie informazioni per Zurigo, Ginevra, Basilea, Berna, Losanna, Winterthur (ZH), Lucerna, San Gallo, Lugano e Bienne (BE).

La statistica della criminalità riguarda di fatto solo il numero di furti in casa e si riferisce al 2009. Ad eccezione di Ginevra, tutte le città considerate presentano un tasso criminoso più elevato dei loro agglomerati: in media 4,0 furti ogni 1000 abitanti contro 3,3. Entrambi i valori sono comunque nettamente più elevati della media svizzera (2,5). A Lugano i furti in casa ogni 1000 abitanti sono più di 5, poco meno che a Zurigo. La situazione è peggiore solo a Losanna (6) e Ginevra (oltre 7).

Sei delle dieci "città nucleo" presentano poi un'età mediana inferiore rispetto a quella dei loro agglomerati. Non così a Lugano, che tra le dieci località analizzate detiene il record dell'età mediana più elevata (circa 42,5 anni). Il valore per l'insieme della Svizzera nel 2008 si assesta a 40,2 anni.

Nel raffronto europeo le città elvetiche si distinguono anche per un tasso di senza lavoro più basso. La disoccupazione nelle "città nucleo" colpisce in misura maggiore gli uomini delle donne. Negli agglomerati la situazione è opposta e il tasso di disoccupazione è per entrambi i sessi sistematicamente più basso che nei centri.

Nel raffronto europeo le città svizzere hanno anche il maggior numero di musei pro capite: in media uno ogni 7000 abitanti.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?