Clariden Leu ha realizzato nel 2010 un utile netto di 209 milioni di franchi, il 40% in meno dell'anno precedente. I proventi netti sono rimasti praticamente immutati a 1,07 miliardi, nonostante il basso livello dei tassi di interesse, la forza del franco e una flessione dell'attività in borsa, informa in un comunicato odierno la banca privata zurighese che fa parte del gruppo Credit Suisse.

Il calo del risultato si spiega in parte con un incasso straordinario pari a 100 milioni di franchi ottenuto nel 2009 da un'assicurazione. Sono inoltre aumentati i costi per far fronte agli obblighi normativi e gli investimenti nei mercati di crescita.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.