I mutamenti climatici rischiano di diventare un problema esistenziale a vasto raggio e minacciano quindi in prospettiva anche il sistema finanziario globale.

A denunciarlo, in un articolo firmato a quattro mani per il Guardian, sono i governatori della Bank of England, Mark Carney, e della Banque de France, Villeroy de Galhau, i quali ammoniscono il mondo dell'economia, delle assicurazioni e delle banche ad "alzare l'asticella" dell'allarme e a partecipare agli sforzi per evitare una potenziale catastrofe.

"Come regolatori delle politiche finanziarie e supervisori delle cautele decisionali - scrivono i due banchieri centrali, sullo sfondo delle iniziative e delle proteste organizzate a livello internazionale in questi giorni sul tema da vari movimenti ambientalisti - non possiamo ignorare gli evidenti rischi fisici (per il pianeta) che sono sotto i nostri occhi".

"Il cambiamento climatico - aggiungono - è un problema globale, che richiede soluzioni globali nelle quali l'intero settore finanziario ha un ruolo centrale da giocare".

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.