Navigation

Clima: attivista tedesca rifiuta posto in board di Siemens

Luisa Neubauer KEYSTONE/DPA/CHRISTOPH SOEDER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 12 gennaio 2020 - 12:56
(Keystone-ATS)

L'attivista tedesca di Fridays for Future Luisa Neubauer ha rifiutato l'offerta del ceo di Siemens, Joe Kaeser, che l'avrebbe voluta in consiglio di Sorveglianza: "non è compatibile con il mio ruolo di attivista" ha spiegato al Bild am Sonntag.

"Siemens mi ha confermato che l'offerta è intesa seriamente. Personalmente non potrei accettarla, ma pregherò il gruppo di dare il posto a un membro di Scientists for future, il gruppo di scienziati che ci sostiene".

"In questa posizione non sarei più della condizione di commentare in modo indipendente le scelte di Siemens", ha affermato Neubauer. "Sono vincolata all'obiettivo degli 1,5 gradi e all'accordo di Parigi. Proprio nel caso di Joe Kaeser si vede come sia urgente un ruolo indipendente", ha insistito, riferendosi alle critiche movimento a Siemens per il progetto della miniera di carbone australiana.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.