Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Maggio è stato molto, molto caldo.

KEYSTONE/APA/APA/SARAH KVECH

(sda-ats)

Il maggio appena trascorso è stato il terzo più caldo dal 1880, cioè da quando si ha disponibilità di dati, mentre i primi cinque mesi dell'anno sono stati i secondi più caldi. A dirlo è la Noaa, l'agenzia americana per la meteorologia.

Il mese scorso la temperatura globale è stata di 0,83 gradi centigradi superiore alla media del XX secolo, sorpassata solo dal maggio 2015 e dal maggio 2016, che detiene il record. Nei periodo gennaio-maggio, invece, il termometro ha segnato 0,92 gradi più della media, il dato più alto dopo quello del pari periodo 2016.

A livello geografico, il mese scorso è stato il maggio più caldo in assoluto per l'Africa, mentre per l'Europa è stato 'solo' il 14/o, ma con un andamento diversificato da Paese a Paese. In Spagna e Regno Unito è stato il secondo più caldo di sempre, con temperature rispettivamente di 2,4 e 1,7 gradi sopra la media. In Portogallo è stato il terzo maggio più caldo, con +2,74 gradi. Al contrario, in Finlandia il termometro ha segnato un grado in meno rispetto alla media, e temperature più fresche hanno interessato anche l'Europa Orientale.

In Italia, secondo l'Istituto di scienze dell'atmosfera e del clima del Cnr, si è assistito al 14/o maggio più caldo, con temperatura di 1,55 gradi sopra la media.

Sempre per la Noaa, l'estensione del ghiaccio marino in Antartide è stata la seconda più piccola mai registrata in maggio, con un -10,6% rispetto alla media. Nell'Artico, invece, l'estensione del ghiaccio è stata la quinta più piccola, con un -5,3%.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS