Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Manifestanti davanti all'ambasciata americana.

KEYSTONE/ANTHONY ANEX

(sda-ats)

Decine di persone oggi hanno manifestato pacificamente davanti all'ambasciata degli Stati Uniti a Berna per esprimere disappunto dopo la decisione presa ieri dal presidente Donald Trump di uscire dall'accordo di Parigi contro il cambiamento climatico.

Attivisti di Greenpeace e dei Verdi sono giunti sul posto con cartelloni e striscioni con scritte quali: "il clima va a farsi benedire", "tutela del clima adesso!", "protezione climatica per in nostro figli", ... Secondo gli organizzatori erano presenti circa 150 persone.

"L'ignoranza del presidente americano Donald Trump e del suo governo potrebbero anche essere un'opportunità, poiché ci apre gli occhi: palesa che un accordo di per sé non basta per tutelare il clima", ha affermato Christian Engeli, responsabile della campagna di Greenpeace Svizzera.

"Dobbiamo agire rapidamente - ha aggiunto. Non abbiamo più molto tempo. Le conseguenze della catastrofe climatica si fanno già sentire. Più aspettiamo e più la pagheremo cara. Aumenteranno miseria e sofferenze".

Alla politica svizzera gli ambientalisti chiedono quindi misure efficaci. E alla piazza finanziaria elvetica un cambiamento di mentalità, poiché con i suoi investimenti nelle energie fossili statunitensi inasprisce la crisi climatica.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS