Navigation

Clima minaccia i più importanti "serbatoi d'acqua" planetari

I più importanti sistemi idrografici dei ghiacciai di montagna del mondo, come quelli himalayani, sono anche i più minacciati dal riscaldamento climatico. KEYSTONE/AP/DAR YASIN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 10 dicembre 2019 - 17:22
(Keystone-ATS)

I più importanti sistemi idrografici dei ghiacciai di montagna del mondo sono anche i più minacciati dal riscaldamento climatico. È quanto risulta da una ricerca internazionale, i cui risultati sono pubblicati sul periodico scientifico Nature.

Gli scienziati - fra cui quelli dell'Istituto federale di ricerca per la foresta, la neve e il paesaggio (WSL) e dell'Università di Zurigo - hanno classificato 78 grandi "serbatoi d'acqua di montagna" in ordine di importanza per le comunità che dipendono da loro, ma anche in base alla loro vulnerabilità ai futuri cambiamenti ambientali e socio-economici, precisa un comunicato odierno del WSL. Sono sistemi che immagazzinano e trasportano l'acqua attraverso ghiacciai, nevai, laghi e fiumi. Essi forniscono preziose risorse idriche a 1,9 miliardi di persone in tutto il mondo, circa un quarto della popolazione mondiale.

"L'originalità del nostro lavoro è che abbiamo valutato l'importanza delle cosiddette torri idriche di montagna esaminando non solo la quantità di acqua che immagazzinano e forniscono, ma anche la quantità di acqua necessaria a valle e l'entità della vulnerabilità di questi sistemi e comunità", spiega nel comunicato il professor Walter Immerzeel, che assieme a Arthur Lutz, anch'egli dell'Università di Utrecht (NL), ha diretto lo studio, a cui hanno partecipato 32 istituti scientifici di tutto il mondo.

Lo studio mostra che questi ecosistemi sono minacciati, spesso gravemente, a causa dei cambiamenti climatici, di una popolazione in costante crescita, di una cattiva gestione delle risorse idriche e di altri fattori geopolitici. Secondo gli autori della ricerca è quindi essenziale sviluppare politiche e strategie internazionali di tutela contro il riscaldamento globale nel contesto specifico delle montagne, per preservare gli ecosistemi e le popolazioni a valle.

Il bacino dell'Indu, in Asia, è la più importante di queste torri d'acqua a livello mondiale, in relazione alla popolazione che da essa dipende. È composto dalla catena montuosa himalayana, che copre parte dell'Afghanistan, della Cina, dell'India e del Pakistan. Ed è anche uno dei bacini idrografici più vulnerabili.

Tra i principali sistemi di torri d'acqua di montagna di altri continenti ci sono le Ande meridionali, le Montagne Rocciose e le Alpi in Europa. Il Rodano, il Po, il Reno, la costa del Mar Nero del Nord e la costa del Mar Caspio del Nord sono i più importanti per l'Europa.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.