Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La Confederazione dovrebbe continuare a sostenere finanziariamente la realizzazione di asili nido fino al 2015, con un importo di 120 milioni di franchi tra il 2011 e il 2015. La proroga del programma d'impulso è stata accolta oggi dal Consiglio nazionale senza problemi, ma sul finanziamento vi è stata battaglia.
La Camera del popolo ha adottato il credito di 120 milioni su quattro anni con 89 voti contro 88, optando per una soluzione più generosa rispetto a quella del Consiglio federale (80 milioni). Per l'esigua maggioranza (sinistra e una parte del PPD), si trattava di mettere a disposizione i mezzi proporzionati agli obiettivi da raggiungere e di stanziare la stessa somma contemplata nell'attuale programma quadriennale.
A destra, invece, si voleva tener fede agli 80 milioni proposti dal Consiglio federale o scendere a 60 milioni. Il consigliere federale Didier Burkhalter ha inutilmente sottolineato che occorre tener conto della situazione finanziaria della Confederazione e riconcentrare gli aiuti sulle strutture prescolastiche e nuove.

SDA-ATS