Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Duecento milioni di franchi per i cantoni allo scopo di rafforzare la formazione professionale di base. È quanto chiede un'iniziativa parlamentare approvata oggi tacitamente dal Consiglio nazionale. Su questo tema dovrà ancora esprimersi la Camera dei cantoni.

Alla luce della penuria di personale specializzato e per rispondere all'iniziativa contro l'immigrazione di massa, il consigliere nazionale Felix Müri (UDC/LU) chiede un'offensiva da parte di Confederazione e cantoni per sostenere la formazione professionale di base.L'impegno finanziario della Confederazione dovrebbe limitarsi a un importo annuo di 50 milioni per 4 anni.

Pur sostenendo gli sforzi del Consiglio federale in materia, la maggioranza del plenum ha approvato l'iniziativa per essere sicura che le autorità federali s'impegneranno in questo settore non solo a parole, ma anche coi fatti.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS