Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Le prestazioni dell'aiuto sociale non devono essere tassate. Con 136 voti a 28, il Consiglio nazionale ha bocciato oggi una mozione in proposito del Consiglio degli Stati, volta ad estendere l'imposizione fiscale anche agli assegni dell'assistenza.

I fautori del testo sostengono che in questo modo si mettono sullo stesso piano sia le famiglie con introiti limitati sia quelle che usufruiscono di sovvenzioni. Inoltre, il tutto farebbe da deterrente all'idea di non più lavorare.

Anche la consigliera federale Eveline Widmer-Schlumpf ha sostenuto questo ragionamento, affermando che ogni entrata dovrebbe essere trattata alla stessa maniera, per ragioni di equità fiscale.

La maggioranza ha tuttavia sostenuto che non è così che si faranno desistere gli approfittatori. Inoltre, la soluzione proposta provocherebbe passaggi burocratici inutili, poiché servirebbe il controllo di ogni persona, ha criticato Dominique de Buman (PPD/FR).

Sarebbe inoltre poco saggio che le persone con un reddito modesto debbano pagare imposte sugli aiuti di cui beneficiano. Per le stesse ragioni, il Nazionale ha tacitamente respinto una simile iniziativa del canton Berna.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS