Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il divieto di dissimulazione del viso introdotto nella Costituzione ticinese va inscritto anche in quella federale (foto simbolica d'archivio).

KEYSTONE/TI-PRESS/PABLO GIANINAZZI

(sda-ats)

Il divieto di dissimulazione del viso introdotto nella Costituzione ticinese va inscritto anche in quella federale.

Ne è convinto il Consiglio nazionale che, con 88 voti contro 87 e 10 astenuti, ha approvato un'iniziativa parlamentare in tal senso di Walter Wobmann (UDC/SO).

A nulla è dunque valso l'appello della relatrice della commissione Valérie Piller Carrard (PS/FR) che ha ricordato come la dissimulazione del viso per motivi religiosi in Svizzera è un fenomeno molto raro e che quindi non rappresenta un problema tale da richiedere una soluzione a livello legislativo.

Per l'altro relatore commissionale Kurt Fluri (PLR/SO), non ci sono nemmeno problemi in termini di sicurezza tali da giustificare un divieto esteso a tutto il territorio nazionale. Inoltre, ha sostenuto il solettese, tale aspetto è di competenza cantonale.

A essere interessate da una simile misura a livello federale, ha proseguito Fluri, sarebbero tutt'al più un piccolo numero di turiste originarie dei Paesi islamici: una proibizione avrebbe "ricadute negative sul settore turistico".

Roberta Pantani (Lega/TI) ha però contestato i presunti effetti negativi per il turismo: in Ticino, ha affermato, il numero di ospiti provenienti dai Paesi arabi non è diminuito, anzi. Tutti, inoltre, si sono conformati alla nuova norma.

Per la deputata "momò", inoltre, la dissimulazione del viso è in contraddizione "con i valori e le tradizioni della nostra società libera e democratica". Pantani ha anche ricordato che in Ticino non ci sono state grandi difficoltà di applicazione della norma recentemente introdotta nella Costituzione cantonale.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS