Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

In futuro, sarà forse introdotta una autorizzazione federale di caccia riconosciuta da tutti i cantoni. Il Consiglio nazionale, approvando con 92 voti contro 90 e 5 astensioni un postulato di Martin Landolt (PBD/GL), ha incaricato il governo di studiare la questione.

Secondo Landolt, le differenze nella formazione e negli esami che danno accesso alla licenza non sono poi così diversi tra i vari cantoni. Vista la mobilità della società moderna, per il glaronese l'esame di capacità stabilito dai cantoni dovrebbe condurre a un riconoscimento a livello federale.

La consigliera federale Doris Leuthard si è detta disposta a valutare la possibilità di un'armonizzazione degli esami di caccia e della conseguente suddivisione delle competenze tra Confederazione e cantoni.

"Un'armonizzazione sarebbe la benvenuta se nascesse su iniziativa dei Cantoni, per esempio attraverso concordati intercantonali sulla caccia", ha sostenuto Yannick Buttet (PPD/VS). "Ma se è la Confederazione a proporla, la competenza cantonale in materia non sarebbe più rispettata", ha precisato invano il vallesano.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS