Navigation

CN: concorrenza sleale, consumatori meglio protetti

Questo contenuto è stato pubblicato il 16 giugno 2011 - 17:11
(Keystone-ATS)

Consumatori e aziende saranno meglio protetti contro le pratiche di concorrenza sleale. Il Consiglio nazionale ha accettato tacitamente oggi un inasprimento delle norme sugli abusi in materia di condizioni generali di contratto.

La Camera del popolo ha così seguito la proposta della conferenza di conciliazione. Senza sorprese, la Camera dei cantoni aveva anch'essa avallato la revisione della legge in mattinata.

I deputati UDC e PLR ritenevano invece che intervenendo sulle disposizioni vincolanti - scritte in piccolo, che il cliente omette talvolta di leggere - si sarebbe limitata eccessivamente la libertà contrattuale.

La revisione della legge è legata allo sviluppo di internet e di nuove pratiche commerciali. Il progetto intende proteggere meglio i consumatori dalle false promesse di guadagno, dalle truffe telefoniche e da altri metodi di vendita piramidale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?