Navigazione

Saltare la navigazione

Funzionalità principali

CN: esigenze iniziativa Minder

L'iniziativa popolare di Thomas Minder chiedeva di porre un limite ai bonus e alle remunerazioni dei manager

KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE

(sda-ats)

Il Consiglio nazionale ha riaffrontato oggi la questione delle remunerazioni abusive nel quadro della revisione del diritto delle società anonima. Nonostante l'accettazione dell'iniziativa popolare Minder, l'idea di limitare i bonus non fa breccia tra i parlamentari.

L'iiniziativa di Thomas Minder era stata accolta dal popolo nel 2013 con il 67,9% di consensi e attualmente viene applicata tramite ordinanza. La riforma sarà tuttavia meno severa rispetto al testo dell'iniziativa.

Occorre evitare gli abusi che hanno spinto i cittadini svizzeri ad accettare l'iniziativa, ha sottolineato Corrado Pardini (PS/BE). Ma il Nazionale non lo ha seguito. La Camera del popolo ha pure respinto la proposta di "legare le mani" ai consigli di amministrazione imponendo un rapporto di uno a venti tra la retribuzione più alta e quella più bassa, oppure una limitazione dell'indennità variabile a un quarto dell'indennità di base.

Sarà inoltre sempre possibile prevedere un "paracadute dorato" nei contratti. Un dirigente messo in disparte potrà continuare a ricevere un salario per oltre un anno. Saranno invece vietate le indennità che derivano da un'interdizione di fare concorrenza che non sia giustificata dallo uso commerciale o che superano la remunerazione media degli ultimi tre anni. Abbandonato anche l'obbligo di pubblicare la rimunerazione di ogni membro della direzione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.