Navigation

CN: finora bloccati 650 milioni di averi libici, ora domande

Questo contenuto è stato pubblicato il 07 giugno 2011 - 16:12
(Keystone-ATS)

Finora la Confederazione ha bloccato 650 milioni di franchi di averi libici. Precedentemente Berna aveva annunciato di aver congelato 360 milioni.

La gran parte di questi fondi appartiene a imprese pubbliche libiche e non a persone fisiche, ha indicato oggi la direttrice del Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE) Micheline Calmy-Rey in risposta ad una domanda del consigliere nazionale Ruedi Lustenberger (PPD/LU). La differenza si spiega con annunci di ulteriori fondi bloccati.

La presidente della Confederazione ha ricordato che la Svizzera ha pure già congelato 60 milioni di franchi provenienti dalla Tunisia e circa 410 milioni dall'Egitto.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?