Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Da 300 a 600 milioni di franchi. È quanto dovrebbero spendere le banche, secondo stime di esperti riportate dal Consiglio federale nel suo messaggio al Parlamento, per introdurre e attuare lo scambio automatico di informazioni per scopi fiscali a partire dal 2018.

Tali costi sono imputabili al personale supplementare e alla necessità di adeguare le strutture informatiche per gestire i dati dei clienti esteri.

In media, ogni istituto di credito dovrebbe mettere a bilancio da 3 a 15 milioni di franchi per rispondere alle nuove esigenze in materia di trasparenza. È chiaro che il costo dell'operazione peserà soprattutto sulle banche che annoverano molti clienti esteri.

Anche la Confederazione dovrà fare i conti con un maggior aggravio, dal momento che l'Amministrazione federale delle contribuzioni (AFC) diventerà una vera e propria piattaforma per lo scambio di informazioni tra Stati partner e amministrazioni cantonali delle contribuzioni. Stando a proiezioni, l'AFC avrà bisogno di cinque posti a tempo pieno per il periodo 2015-2017 per la preparazione e raccolta delle informazioni e di altri 7,5 milioni per l'informatica.

Anche i cantoni saranno confrontati con costi supplementari, che il Governo giudica però difficili da valutare, anche se nel messaggio si parla di "diversi milioni di franchi". I costi potrebbero lievitare qualora il Consiglio federale dovesse introdurre un numero di identificazione fiscale per le persone fisiche.

Lo scambio automatico prevede la trasmissione alle autorità fiscali estere, per il tramite dell'AFC, del numero di conto, del nome, dell'indirizzo, della data di nascita, del numero di identificazione fiscale, degli interessi e dei dividenti, dei redditi da determinati contratti assicurativi, del saldo del conto come anche dei redditi dalla vendita di attivi finanziari.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS