Navigation

CN: iniziativa anti-Suv, ridistribuire a popolo multe inquinatori

Questo contenuto è stato pubblicato il 10 marzo 2011 - 10:06
(Keystone-ATS)

Come il Consiglio federale, anche il Nazionale vuole che vengano ridistribuite alla popolazione le multe versate da importatori e costruttori di vetture troppo inquinanti. Con 141 voti contro 22, ha mantenuto oggi questa divergenza con gli Stati in merito al controprogetto indiretto all'iniziativa "Per veicoli a misura d'uomo". La Camera dei cantoni vuole finanziare con questi soldi il fondo infrastrutturale.

La maggioranza del Nazionale non ha seguito i Verdi, che chiedevano che le multe fossero versate al fondo la sicurezza stradale. "I veicoli pesanti sono sempre più numerosi e rappresentano un pericolo per i passeggeri delle piccole automobili, per i ciclisti e i pedoni", ha insistito senza successo Bastien Girod (Verdi/ZH).

"Sarebbe un'eresia budgetaria se gli importatori di automobili determinassero la nostra sicurezza stradale", ha risposto Roger Nordmann (PS/VD) a nome della commissione. I ricavi di queste multe potrebbero rapidamente diminuire dato che le nuove vetture sono sempre meno inquinanti, ha aggiunto. Inoltre il Consiglio federale intende migliorare la sicurezza della strada già attraverso il progetto "Via sicura", ha concluso.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?