Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un dibattito urgente per sessione sull'asilo, e un'eventuale moratoria, basta e avanza.

Con questa motivazione, l'Ufficio del Consiglio nazionale e del Consiglio degli Stati ha respinto la richiesta dell'UDC di una seconda sessione straordinaria sulla migrazione alla luce di quanto sta accadendo alla periferia dell'Europa, presa d'assalto da migliaia di disperati.

Il partito del presidente Toni Brunner ha chiesto un dibattito urgente sul controllo delle frontiere, sempre più sotto pressione a causa dei flussi migratori, ancora durante questa sessione, l'ultima della legislatura prima delle elezioni federali del 18 di ottobre.

Ebbene, il dibattito ci sarà, ma solo in dicembre, durante la sessione invernale, hanno indicato oggi l'Ufficio del Nazionale e degli Stati.

La settimana scorsa, sempre su richiesta dell'UDC, il parlamento si era già occupato dell'asilo e di un'eventuale moratoria - respinta nettamente, n.d.r - in questo settore per almeno un anno. Il dibattito era stato condotto assieme alla ristrutturazione del diritto d'asilo, dossier accolto dalla Camera del popolo.

Per la cronaca, la settimana prossima sono previste già due sessioni straordinarie: una consacrata al rafforzamento del franco e un'altra al clima.

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

SDA-ATS