Navigation

CN: niente mascherina protettiva nel plenum

Magdalena Martullo-Blocher e Isabelle Moret oggi nella sala del Consiglio nazionale. KEYSTONE/ALESSANDRO DELLA VALLE sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 02 marzo 2020 - 16:44
(Keystone-ATS)

Essere previdenti in queste settimane di coronavirus va bene, ma non esageriamo.

È quanto deve aver pensato oggi la presidente del Consiglio nazionale, Isabelle Moret (PLR/VD), che all'inizio dei lavori ha chiesto alla consigliera nazionale Magdalena Martullo-Blocher (UDC/GR) di togliersi la mascherina protettiva.

"Mi ha detto che dovevo togliermi la maschera", ha dichiarato Martullo-Blocher (GR) all'agenzia di stampa Keystone-ATS. La deputata ha poi lasciato il plenum. Non ha ancora deciso se tornare in sala senza la maschera o rimanersene in disparte, ha spiegato un po' piccata la consigliera nazionale.

Sempre a Keystone-ATS, l'imprenditrice ha spiegato di aver voluto indossare una protezione per evitare eventuali contagi. Alcuni membri del consiglio figurano infatti tra i gruppi a rischio. Inoltre, vi è maggiore probabilità di contrarre il virus in sala, dove le persone siedono vicine per lunghi periodi di tempo. Martullo-Blocher trova che la decisione della presidente sia sbagliata: in fondo si tratta anche di una questione di libertà personale.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.