Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Mathias Reynard.

Keystone/PETER KLAUNZER

(sda-ats)

Le organizzazioni aiutate dalla Confederazione non sono tenute a comunicare con i cittadini nella lingua ufficiale scelta da questi ultimi. Il Consiglio nazionale ha respinto oggi con 106 voti a 78 e 3 astenuti un postulato in questo senso di Mathias Reynard (PS/VS).

Egli ha sottolineato come sempre più spesso venga richiesto l'impiego dell'inglese. "Le recenti decisioni del Fondo nazionale svizzero per la ricerca scientifica vanno purtroppo in questa direzione", ha rilevato, chiedendo l'uso di almeno una lingua nazionale "per la coesione del nostro Paese".

Secondo il consigliere federale Alain Berset vengono fatti sforzi in questo ambito. Alcune organizzazioni sostenute da Berna sono però troppo piccole o attive a livello regionale o locale e devono poter conservare la possibilità di procedere a una ponderazione degli interessi.

Una comunicazione plurilingue può essere richiesta solo a un'organizzazione attiva a livello nazionale che dispone di contatti significativi con la popolazione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS