Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Nessun assegno in bianco al Consiglio federale per sperimentare nuove procedure in materia di asilo. Con 133 voti contro 52, il Consiglio nazionale ha deciso di non allinearsi agli Stati su questo aspetto del decreto urgente circa la revisione della legge sull'asilo. Il dossier ritorna agli Stati.

La Camera dei cantoni voleva, per esempio, attribuire al governo la competenza di ridurre, da 30 a 10 giorni, i termini concessi ad alcune categorie di richiedenti per presentare ricorso. Per ragioni opposte, questa norma è stata bocciata sia da una parte della destra che della sinistra.

Invece di prendere decisioni affrettate, la maggioranza ha preferito aspettare il progetto di legge che dovrebbe accelerare le procedure aumentando parallelamente la protezione giuridica. "Il governo lo ha promesso entro la fine dell'anno", ha ricordato il relatore della commissione Kurt Fluri (PLR/SO).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.








swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS