Navigation

CN: promozione salute, approvata legge ma con contestazioni

Questo contenuto è stato pubblicato il 12 aprile 2011 - 18:30
(Keystone-ATS)

La Svizzera dovrebbe migliorare gli sforzi per la promozione della salute. Con 97 voti contro 71 (destra), il Consiglio nazionale ha adottato questo pomeriggio una legge intesa a migliorare il coordinamento e l'efficienza dei provvedimenti in questo settore.

L'opposizione di numerosi deputati borghesi è stata vana. L'oggetto va agli Stati.

La legge mira alla prevenzione e al depistaggio precoce delle malattie. I mezzi finanziari saranno in parte attinti dai premi dell'assicurazione malattia.

Con 112 voti contro 53, il Nazionale ha deciso che il supplemento destinato alla prevenzione delle malattie non dovrebbe superare lo 0,1% del premio annuale medio.

Ciò rappresenta circa 4,50 franchi per assicurato. Una minoranza di sinistra e il Consiglio federale hanno chiesto inutilmente un supplemento fissato allo 0,125% al massimo, ossia pari a 5,60 franchi per assicurato. Attualmente, l'importo - fissato dal Consiglio federale - raggiunge 2,40 franchi all'anno, ha ricordato il ministro della sanità Didier Burkhalter.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo