Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Sarà prorogata fino al 2013 la moratoria sull'impiego in agricoltura di organismi geneticamente modificati (OGM). Dopo il Consiglio degli Stati, anche la Camera del popolo ha approvato oggi questo progetto, bocciando una proposta liberale-radicale di non entrata in materia.
Adottata da popolo e cantoni nel 2005, la moratoria "per alimenti prodotti senza manipolazioni genetiche" scadrà il 27 novembre 2010. La proroga della moratoria per tre anni dovrebbe permettere di raccogliere nuove conoscenze scientifiche.
Fintanto che i risultati della ricerca sugli OGM e della loro utilizzazione nell'agricoltura non saranno interamente noti, occorre prendere in considerazione i timori di una parte della popolazione di fronte a queste nuove tecniche, hanno rilevato vari oratori dello schieramento rosso-verde e del PPD.
I liberali-radicali, sostenuti da una maggioranza dell'UDC, hanno cercato invano di silurare il progetto, in nome soprattutto della ricerca.
Il dossier, approvato alla fine con 106 voti contro 68, ritorna al Consiglio degli Stati per l'eliminazione di alcune divergenze minori.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS