Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Con un minuto di silenzio, i membri delle Camere federali hanno reso omaggio questo pomeriggio all'ex consigliere federale Otto Stich, spentosi il 13 settembre scorso a 85 anni. I presidenti dei due Consigli hanno sottolineato i meriti del politico socialista, definendolo un magistrato tenace, popolare, dotato di un grande senso della giustizia, ma anche di umorismo.

Per 20 anni in Consiglio nazionale e per 12 in Consiglio federale, il tesoriere socialista della Confederazione si è caparbiamente battuto per finanze sane, non solo con risparmi, ma anche con nuove entrate, hanno sottolineato Hans Altherr agli Stati e Hansjörg Walter al Nazionale.

Ha affrontato dossier come quello delle Nuove trasversali ferroviarie alpine prima di tutto dal punto di vista finanziario. I presidenti delle Camere hanno ricordato che Otto Stich era stato eletto in Consiglio federale contro la volontà del suo partito (al posto della candidata ufficiale Lilian Uchtenhagen).

Perfettamente a conoscenza dei dossier, sovente si è contrapposto alla maggioranza borghese che lo aveva eletto, che avrebbe sperato in un magistrato più conciliante. Per lealtà nei suoi principi e meriti si è guadagnato la stima generale, anche quella dei suoi compagni di partito che, dopo tutto, si sono sentiti ben rappresentati.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS