Navigation

Coca cola: investe 4 mld in Cina, obiettivo battere Pepsi

Questo contenuto è stato pubblicato il 18 agosto 2011 - 13:46
(Keystone-ATS)

Coca Cola investirà 4 miliardi di dollari in Cina nei tre anni a partire dal 2012 per costruire nuove fabbriche di imbottigliamento in quello che è ormai il terzo mercato mondiale per il marchio americano di soft drink. L'obiettivo dichiarato è quello di battere la rivale di sempre, la Pepsi, in un Paese dove la crescita dei consumi prosegue ininterrottamente con un ritmo a due cifre.

Tra il 2009 e il 2010 il gruppo ha aperto in Cina cinque fabbriche, alle quali si aggiungono un impianto avviato nel 2011 ed altri due attualmente in cantiere. In totale Coca Cola ha 40 fabbriche distribuite nel Paese, che impiegano oltre 48.000 persone. "Questo è il nostro terzo mercato e sta crescendo a due cifre", ha detto l'amministratore delegato, Muhtar Kent.

I 4 miliardi contribuiranno a costruire nuovi impianti di imbottigliamento, ad espandere quelli già esistenti e a migliorare la distribuzione e commercializzazione dei prodotti del gruppo, ha spiegato, specificando anche che Coca Cola non ha al momento alcuna intenzione di procedere con nuove acquisizioni. "Non è sul nostro schermo radar", ha detto l'a.d..

Lo scorso anno la grande rivale Pepsi ha annunciato di voler investire 2,5 miliardi di dollari in Cina. Una cifra che si aggiunge al miliardo già stanziato nel 2008. Coca Cola, a cui il Paese rende il 7% del volume di vendite, ha già investito a partire dal 2009 3 miliardi di dollari.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?