Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Un cittadino etiope di 34 anni ha aggredito lunedì mattina un ipovedente e il cane che lo accompagnava alla stazione di Coira. Fermato dalla polizia e quindi rilasciato, l'africano è ritornato nuovamente alla stazione e ha aggredito un altro passante. Dopo il secondo arresto, il 34enne è stato ricoverato in una clinica psichiatrica.

Stando ad una nota della polizia retica, l'uomo ipovedente si trovava fra le 10 e le 11 in un sottopassaggio della stazione quando gli si è avvicinato uno sconosciuto che ha cominciato ad inveire contro di lui. Il disabile si è quindi spostato verso la fermata dei bus, dove l'aggressore - che secondo la nota era con tutta probabilità la stessa persona che lo aveva in precedenza importunato - ha iniziato a prendere a calci il suo cane ed lo ha anche colpito con un pugno alle costole.

Un autista di bus che ha osservato l'episodio è riuscito a bloccare l'uomo di colore fino all'arrivo della polizia. Agenti della polizia comunale lo hanno arrestato e consegnato ai colleghi della polizia cantonale.

Dopo i controlli del caso ed un interrogatorio, l'aggressore ha potuto lasciare il posto di polizia. In serata gli agenti sono stati nuovamente chiamati in stazione, perché il 34enne ha tirato un pugno in faccia ad un altro passante.

Questa volta la polizia ha chiesto l'intervento del medico distrettuale, che ha ordinato il ricovero dell'africano in una clinica psichiatrica. Nei confronti dell'aggressore è stato pure aperto un procedimento penale per lesioni personali e infrazioni alla legge sulla protezione degli animali, precisa la polizia.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS