COIRA - Il Governo grigionese non vuole una legge cantonale sull'integrazione degli stranieri. L'esecutivo ha risposto oggi negativamente alla richiesta in tal senso formulata dal gruppo parlamentare socialista.
A suo avviso, le basi legali attuali già sono sufficienti per condurre una efficace politica di integrazione. Il partito socialista aveva già chiesto nel 2007 l'elaborazione di una legge cantonale in materia, ma aveva poi dovuto fare marcia indietro per mancanza di sostegno.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.