L'accordo quadro istituzionale fra Svizzera e Unione europea è stato al centro dei colloqui che si sono tenuti oggi alla casa von Wattenwyl tra i vertici dei partiti di governo e una delegazione del Consiglio federale.

In una nota, il governo spiega di aver informato i vertici dei partiti e dei gruppi parlamentari di PPD, PLR, PS e UDC sullo stato dei negoziati con l'UE e sui prossimi passi. Il Consiglio federale ha sottolineato che non vuole concludere alcun accordo che non tenga conto delle richieste più importanti della Svizzera.

L'esecutivo ha pure fatto il punto sulla candidatura della Svizzera per gli anni 2023-2024 al Consiglio di sicurezza dell'ONU. Con i partiti vi è stato anche uno scambio di opinioni in merito al Patto globale delle Nazioni Unite sulla migrazione. Il Consiglio federale riferirà a tempo debito sui prossimi passi.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.