Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Istituzionalizzare il dialogo a livello ministeriale tra il Servizio europeo per l'azione esterna (SEAE) e il Dipartimento federale degli affari esteri (DFAE): questo l'accordo raggiunto oggi in un incontro a Neuchâtel tra l'Alto rappresentante per gli affari esteri e la politica di sicurezza dell'UE Catherine Ashton - in visita ufficiale di lavoro - e il ministro elvetico Didier Burkhalter.

L'incontro, fa sapere in un comunicato il DFAE, è stato anche l'occasione per uno scambio di vedute sull'attualità internazionale e le questioni legate alla sicurezza, ma si è parlato pure della presidenza svizzera dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) nel 2014 e dei principali dossier che concernono le relazioni bilaterali tra Berna e Bruxelles.

La visita della Ashton è avvenuta a seguito dei negoziati ginevrini svoltisi questa settimana e dedicati al nucleare iraniano e proprio questo è stato un altro argomento dell'incontro.

A proposito del conflitto siriano, la Svizzera - ha detto Burkhalter - spinge per una soluzione politica e appoggia la dichiarazione di Ginevra del 30 giugno 2012, che a tutt'oggi rimane la sola proposta per trovare una via d'uscita negoziale pacifica alla guerra civile nel paese mediorientale. Proprio a Ginevra dovrebbe svolgersi a novembre la conferenza sulla Siria.

Altro tema di carattere internazionale, l'Egitto. Berna si impegna a favore di un dialogo democratico tra tutti i movimenti politici e sociali in quel paese.

Per quanto concerne la presidenza dell'OSCE, Burkhalter ha illustrato alla commissaria europea le priorità elvetiche, che sono la promozione della sicurezza e della stabilità, ma anche il miglioramento delle condizioni di vita delle popolazioni. La parola d'ordine sarà: "Costruire una comunità di sicurezza al servizio degli individui", ha detto il consigliere federale.

Quanto alle questioni istituzionali Svizzera-UE, pure trattate nel colloquio tra Burkhalter e la Ashton, il comunicato del DFAE fa sapere che il Consiglio federale, tenuto conto dell'avanzamento del negoziato, "si pronuncerà sul rinnovo del contributo volto a ridurre le disparità economiche e sociali in seno all'UE allargata".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS