Navigation

Colombia: abusi, diocesi Villavincencio sospende 15 sacerdoti

L'arcidiocesi di Villavicencio, in Colombia, ha sospeso 15 sacerdoti sotto inchiesta per presunti abusi sessuali. KEYSTONE/AP/RICARDO MAZALAN sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 04 aprile 2020 - 17:13
(Keystone-ATS)

L'arcidiocesi di Villavicencio, in Colombia, ha deciso di sospendere 15 sacerdoti sotto inchiesta per presunti abusi sessuali. Lo scrive l'Osservatore Romano.

La notizia è stata confermata dalla stessa Chiesa locale che in un comunicato ha rivelato di aver ricevuto il 14 febbraio una denuncia di una persona, maggiorenne, riguardante "fatti contro la morale sessuale da parte di alcuni sacerdoti".

A seguito di questo, la Commissione arcidiocesana di protezione dei minori ha informato della vicenda la Procura, offrendo la disponibilità a "collaborare con le indagini che dovessero svolgersi su questo caso".

L'arcidiocesi ha manifestato "profondo dolore per questa situazione", assicurando che "le vittime e le loro famiglie verranno per noi prima di tutto", nell'impegno a sradicare "il terribile male degli abusi dentro e fuori della nostra istituzione".

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.