Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo colombiano e la guerriglia marxista delle Farc hanno raggiunto - nel quadro dei negoziati di pacificazione nazionale avviati a fine 2012 e in corso all'Avana - un'intesa su come contrastare e cercare di fermare il traffico della droga nel paese. L'intesa, non precisata per ora nei dettagli, riguarda il terzo dei sei punti inseriti nell'agenda dei colloqui.

Le delegazioni "hanno concluso un accordo sul punto numero tre dei negoziati, denominato 'soluzione del problema delle droghe illecite'", ha sottolineato il mediatore cubano Rodolfo Benitez che per conto del Paese ospite svolge un ruolo di garante.

Il traffico di droga in Colombia - Paese lungamente centrale nel mercato mondiale della cocaina gestito in primo luogo dai cartelli criminali dei 'narcos' - ha alimentato in passato anche la stessa guerriglia.

SDA-ATS