Colombia: antigovernativi indicono mobilitazione nazionale

Nuovo capitolo oggi delle proteste antigovernative in Colombia (foto d'archivio). KEYSTONE/EPA EFE/JUAN ZARAMA PERINI sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 21 gennaio 2020 - 14:06
(Keystone-ATS)

Il Comitato nazionale di sciopero della Colombia, protagonista negli ultimi mesi dello scorso anno di ripetute manifestazioni antigovernative, ha convocato per oggi una mobilitazione nazionale.

Il momento centrale sarà un 'cacerolazo' (concerto di pentole e coperchi) in varie città contro il 'paquetazo' (misure di austerità) presentato dal governo del presidente Iván Duque.

I manifestanti, riferisce la radio Rcn, sono entrati in azione già alle 5.30 del mattino a Bogotà ostacolando il normale funzionamento del sistema 'Transmilenio' di trasporto pubblico e provocando l'intervento della Esmad, la polizia antisommossa colombiana.

Oltre a protestare per le misure di austerità, il Comitato ha invitato la popolazione a manifestare anche per i ripetuti assassinii in Colombia di leader sociali che restano per lo più impuniti, e per una modifica della dottrina militare nazionale.

La Centrale unica dei lavoratori (Cut), aderendo alla mobilitazione, ha chiarito che non si tratta di una giornata di sciopero nazionale, iniziativa di protesta che verrà invece decisa in un vertice sindacale nei prossimi giorni. Il 'cacerolazo' si svolgerà alle 17 in Plaza Bolívar.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo