Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BOGOTA' - Appare tramontata definitivamente l'ipotesi che il presidente colombiano Alvaro Uribe possa ricandidarsi alla guida del paese sudamericano per un terzo mandato consecutivo: la corte costituzionale ha appena bocciato la convocazione di un referendum per avallare la candidatura, che resta illegittima.
La decisione, che segue un'indicazione fornita a novembre dal Consiglio nazionale elettorale (Cne), apre di fatto la competizione fra rivali che cercano di prendere il posto di Uribe, al governo da quasi otto anni e diventato uno dei presidenti colombiani più popolari anche per il suo appoggio alla campagna (sponsorizzata dagli Usa) contro la guerriglia di sinistra delle Farc.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS