Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il governo colombiano ha ammesso che la spagnola Salud Hernandez e altri due giornalisti di cui si sono perse le tracce nella regione di Catatumbo sono in mano all'Esercito di Liberazione Nazionale (Eln), un gruppo armato attivo nel nordest del Paese.

"In base alle informazioni che abbiamo raccolto possiamo confermare con certezza che l'Eln è il responsabile della sparizione dei tre giornalisti", ha detto il ministro della Difesa, Luis Carlos Villegas, in una conferenza stampa.

Non si hanno notizie di Hernandez - corrispondente del quotidiano spagnolo El Mundo e columnist del giornale colombiano El Tiempo - da sabato scorso, quando si trovava a El Tarra, una località rurale di Catatumbo, sulla frontiera con il Venezuela. Gli altri due giornalisti, che lavorano per il canale tv RCN, sono spariti lunedì, mentre erano alla ricerca della collega.

Federica Mogherini, "ministro degli Esteri" dell'Unione Europea - che si trova da ieri a Bogotà - ha detto che l'Ue segue il caso, non solo perché Hernandez è una cittadina europea, ma soprattutto perché fatti come questo "compromettono la libertà di stampa, un principio fondamentale in qualsiasi democrazia del mondo".

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS