Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Il Colorado fa un passo indietro sulla marijuana libera.

KEYSTONE/AP/LUIS HIDALGO

(sda-ats)

Il Colorado fa un passo indietro sulla marijuana libera e dice no per il momento ai pot club, i coffee shop in stile Amsterdam.

La decisione è stata presa dopo la stretta dell'amministrazione del presidente statunitense Donald Trump sul consumo di droghe. Il Colorado sarebbe stato il primo Stato a regolamentare i club per la marijuana ad uso ricreativo con una misura che avrebbe consentito gli utenti a portare la loro erba.

Il Colorado aveva approvato l'uso della marijuana a scopo ricreativo nel referendum del novembre scorso, tenuto insieme alle presidenziali. Vista la posizione di Trump al riguardo, il governatore democratico John Hickenlooper teme ripercussioni da parte degli agenti federali. "In virtù dell'incertezza di Washington - ha detto - non è tempo di sperimentare e di espandere nuovi mercati o di fare annunci plateali sulla marijuana".

Attualmente nello Stato ci sono 30 club privati dove si consuma marijuana a scopo ricreativo, ma spesso sono oggetto di raid da parte dell'autorità. Il ministro della giustizia Jeff Sessions non ha risparmiato critiche ai 28 Stati che autorizzano la marijuana.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS