Navigation

Comasco: scoperta casa di riposo abusiva

È intervenuta la Guardia di Finanza di Menaggio. sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 08 novembre 2019 - 10:18
(Keystone-ATS)

Una mancata dichiarazione di redditi per oltre 450'000 euro con un'imposta evasa pari a circa 225'000 euro, da parte della titolare di una casa di riposo abusiva operante nella zona dell'alto lago di Como è stata scoperta dalla Guardia di finanza (Gdf) di Menaggio.

"Celandosi sotto la falsa veste, a seconda dei casi, di affittacamere, B&B, casa-vacanze e residence - si legge in una nota della Gdf - la struttura funzionava come una vera e propria residenza assistenziale per anziani del tutto abusiva".

La titolare della struttura è stata arrestata con l'accusa di sfruttamento del lavoro, esercizio abusivo della professione sanitaria, favoreggiamento dell'immigrazione clandestina nonché violazione delle norme inerenti la salute e la sicurezza dei luoghi di lavoro, mentre la struttura è stata sequestrata.

L'attività abusiva, complice il prezzo altamente concorrenziale delle rette mensili (dai 1200 ai 1500 euro mensili), ha generato significativi guadagni, quantificati dalle Fiamme Gialle lariane in oltre 450 mila euro complessivi.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.