Tutte le notizie in breve

Un'immagine dei tradizionali "combats de reines"

KEYSTONE/OLIVIER MAIRE

(sda-ats)

Le dispute relative ai tradizionali combattimenti tra mucche in Vallese, i cosiddetti "combats de reines", non finiranno più nelle aule dei tribunali. Il Gran Consiglio vallesano è infatti entrato oggi nel merito di una modifica della legge sull'agricoltura.

Le contestazioni saranno d'ora in poi trasmesse alla federazione responsabile dell'allevamento delle mucche di razza Hérens, quelle che appunto partecipano ai combattimenti.

I gruppi parlamentari hanno all'unanimità riconosciuto la necessità di rivedere le procedure di ricorso, dopo che nel 2012 il proprietario di una mucca finalista non aveva accettato la decisione, a lui sfavorevole, della giuria e aveva portato il caso fino al Tribunale federale.

Proprio questo episodio ha fornito lo spunto per la modifica legislativa, ha detto il presidente della commissione Agricoltura, Emmanuel Chassot (PPD), e tutti gli oratori hanno riconosciuto che non bisogna sovraccaricare i tribunali con contestazioni inutili. La nuova normativa precisa che i reclami saranno in futuro esaminati dalla federazione degli allevatori, che costituirà un'apposita commissione di tre membri.

SDA-ATS

 Tutte le notizie in breve