Navigation

Comco: accordi cartellari su fibre ottiche, sanzioni inevitabili

Questo contenuto è stato pubblicato il 05 settembre 2011 - 14:46
(Keystone-ATS)

I contratti di cooperazione in materia di fibre ottiche tra Swisscom e le aziende elettriche di Basilea, Berna, Lucerna, San Gallo e Zurigo contengono clausole che equivalgono ad "accordi cartellari" veri e propri, che non possono essere esonerati in anticipo da sanzioni. Lo afferma la Commissione della concorrenza (Comco).

In un rapporto concluso oggi, la segreteria della Comco non proibisce tuttavia la cooperazione. Le imprese rischiano però delle sanzioni, se la realizzazione dei loro progetti dovesse intralciare la concorrenza, si legge in un comunicato.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?