Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - La fusione tra Orange e Sunrise avrebbe portato a un duopolio e fatto ristagnare il mercato, costituendo nel contempo "un caso di posizione dominante collettiva". Lo ha detto Walter Stoffel, presidente della Commissione della concorrenza (COMCO), in una conferenza stampa a Berna.
Il duopolio rappresentato dall'entità Orange-Sunrise - che avrebbe gestito il 40% del mercato elvetico - e Swisscom, non sarebbe stato confrontato con alcuna sollecitazione "a farsi concorrenza". Al contrario, le due aziende avrebbero mirato "al mantenimento della loro posizione", ha aggiunto Stoffel.
Il duopolio avrebbe inoltre costituito un "equilibrio stabile e impenetrabile a qualsiasi nuova entrata sul mercato". La specificità del settore della telefonia mobile - a parere di Stoffel - rende poco probabile l'arrivo sul mercato di un nuovo concorrente. La presenza di tre operatori "permette invece di mantenere una concorrenza dinamica, e il mercato resta aperto alle innovazioni".

SDA-ATS