È cominciato il quinto processo a carico del deposto presidente egiziano Mohamed Morsi: stavolta l'accusa è di oltraggio alla magistratura perpetrato in interviste a tv, radio e siti internet che puntavano a istigare odio.

Con Morsi, fra l'altro già condannato a morte in primo grado per la violenta evasione di massa da un carcere, sono sotto processo altri 24 dirigenti dei Fratelli musulmani.

L'ex-presidente in particolare è accusato di aver infamato un giudice in un discorso in tv accusandolo di brogli elettorali.

Parole chiave

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.