Evoluzione contrastante per il commercio estero svizzero. Nel primo semestre dell'anno le esportazioni hanno registrato un incremento dello 0,4%, a 100,2 miliardi di franchi. Le importazioni hanno invece subito una contrazione dello 0,6%, a 87,9 miliardi di franchi, ha indicato oggi l'Amministrazione federale delle dogane (AFD).

La bilancia commerciale del periodo in rassegna ha chiuso con un'eccedenza di 12,3 miliardi di franchi.

A favorire le esportazioni sono stati principalmente gli scambi con il Nordamerica, progrediti del 6%. In flessione invece le vendite in Asia (-1%) a causa del calo registrato verso l'India (-12%), Hong Kong (-9%) e il Giappone (-8%). La metà dei settori ha assistito a un aumento delle esportazioni, in particolare quello delle derrate alimentari, delle bevande e dei tabacchi (+10%).

Il calo delle importazioni è da ricondurre in particolare ai prodotti energetici (-10%) e dei beni di consumo (-2%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.