Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

Evoluzione contrastante per il commercio estero svizzero. Nel primo semestre dell'anno le esportazioni hanno registrato un incremento dello 0,4%, a 100,2 miliardi di franchi. Le importazioni hanno invece subito una contrazione dello 0,6%, a 87,9 miliardi di franchi, ha indicato oggi l'Amministrazione federale delle dogane (AFD).

La bilancia commerciale del periodo in rassegna ha chiuso con un'eccedenza di 12,3 miliardi di franchi.

A favorire le esportazioni sono stati principalmente gli scambi con il Nordamerica, progrediti del 6%. In flessione invece le vendite in Asia (-1%) a causa del calo registrato verso l'India (-12%), Hong Kong (-9%) e il Giappone (-8%). La metà dei settori ha assistito a un aumento delle esportazioni, in particolare quello delle derrate alimentari, delle bevande e dei tabacchi (+10%).

Il calo delle importazioni è da ricondurre in particolare ai prodotti energetici (-10%) e dei beni di consumo (-2%).

Neuer Inhalt

Horizontal Line


swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS