Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

"In futuro anche alle coppie in unione registrata e alle coppie di fatto sia eterosessuali che omosessuali che vivono in comunione domestica", dovrebbe essere concessa la possibilità di adottare il figlio o la figlia del proprio partner.

Con 7 voti contro 4, la Commissione degli affari giuridici degli Stati (CAG-S) ha accolto questo principio, che finora era riservato ai coniugi.

Con 7 voti contro 3 e 1 astenuto, la commissione propone inoltre al plenum di approvare la revisione del diritto in materia di adozione, che intende porre al centro della decisione d'azione il benessere del bambino. La posizione di quest'ultimo è rafforzata in quanto la legge riprende l'obbligo di sentire il bambino prima dell'adozione, indipendentemente dalla sua capacità di discernimento, si legge in una nota odierna dei servizi del Parlamento. L'età minima dei genitori adottivi viene inoltre portata da 35 a 28 anni.

Con 6 voti contro 5 e il voto preponderante del suo presidente Fabio Abate (PLR/TI), la commissione propone infine di delegare la decisione d'adozione ai cantoni, scostandosi così dal progetto del Consiglio federale che prevedeva la competenza di un'unica autorità cantonale.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


Sondaggio svizzeri all'estero

Sondaggio

Cari svizzeri all'estero, le vostre opinioni contano

Sondaggio

subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.









SDA-ATS