Navigation

Commissione: imposizione dei bonus potrebbe essere affossata

Questo contenuto è stato pubblicato il 14 ottobre 2011 - 18:47
(Keystone-ATS)

L'idea di tassare i bonus dei manager potrebbe essere affossata. La Commissione degli affari giuridici del Consiglio nazionale si è tuttavia schierata con questa soluzione con un solo voto di scarto. Spetterà alla Camera del popolo nuovamente eletta pronunciarsi.

La decisione della commissione è stata presa con 14 voti a 13, grazie al voto del vicepresidente Yves Nidegger (UDC/GE), hanno reso noto i Servizi del parlamento. La commissione raccomanda così al plenum di restare sulle sue posizioni e di non entrare in materia su una delle varianti di controprogetto indiretto all'iniziativa popolare contro i salari abusivi dell'imprenditore Thomas Minder.

La variante in questione comporta un'imposizione delle rimunerazioni che superano i 3 milioni di franchi. Se il Consiglio nazionale dovesse aderire alla proposta della maggioranza risicata della sua commissione, l'affare sarà affossato.

L'iniziativa di Thomas Minder dà filo da torcere al parlamento sin dall'inizio. In giugno, il parlamento ha prorogato di un anno il termine d'esame dell'iniziativa e ha sospeso i lavori concernenti un controprogetto diretto (costituzionale).

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Cambia la tua password

Desideri veramente cancellare il tuo profilo?