La commissione della sicurezza sociale e della sanità del Nazionale, con 12 voti contro 10 e 1 astenuto, ha approvato la legge sulla prevenzione delle malattie. Le posizioni su questo tema sono discordanti. Il plenum esaminerà la legge, unitamente a 10 proposte di minoranza, nella sessione speciale di aprile.

Con questo progetto, il Consiglio federale vuole migliorare il coordinamento e l'efficacia delle misure di prevenzione, di promozione della salute e di depistaggio precoce delle malattie. Nell'esame di dettaglio, la commissione ha formulato varie proposte.

Una di queste concerne l'aumento di premio per la prevenzione delle malattie. A debole maggioranza (11 voti contro 9 e 2 astenuti), la commissione è del parere che il supplemento non debba superare 0,1% del premio annuale medio. Sulla base dei premi 2009, ciò rappresenta circa 3,85 franchi per assicurato. Il Consiglio federale, sostenuto da una minoranza della commissione, auspica un supplemento limitato a 0,125%, pari a 4,85 franchi per assicurato.

La commissione ha inoltre confermato il suo no alla creazione di un Istituto svizzero per la prevenzione e la promozione della salute. Nel frattempo, il Consiglio federale si è allineato all'idea di affidare questi compiti alla Fondazione Promozione Salute Svizzera.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.