Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - Dopo il 2015, la Confederazione non dovrebbe più concedere finanziamenti per la creazione di asili nido. Come la commissione della sicurezza sociale e della sanità del Nazionale, anche quella delle finanze del Consiglio degli Stati sostiene un'ultima proroga del programma d'impulso.
Per questo motivo, la commissione della Camera dei cantoni ha dato il proprio consenso allo stanziamento del credito di 120 milioni di franchi, per quattro anni, fissato in giugno dal Consiglio nazionale. Il Consiglio federale ne proponeva soltanto 80.
La legge sugli aiuti finanziari per la custodia di bambini complementare alla famiglia ha una durata limitata a otto anni, ovvero sino al 31 gennaio 2011. Entro questa data, la Confederazione avrà investito 190 milioni e permesso la creazione di 33'000 posti d'accoglienza. Il progetto di proroga della legge per altri quattro anni (fino al 31 gennaio 2015) è la conseguenza dell'adozione da parte del parlamento di una mozione.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS