Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

BERNA - All'iniziativa contro le rimunerazioni abusive dell'imprenditore sciaffusano Thomas Minder dovrebbe essere opposta una revisione della legge. La commissione degli affari giuridici del Consiglio degli Stati ha infatti redatto un controprogetto indiretto. Il plenum dovrebbe occuparsene in dicembre.
Il testo è stato adottato all'unanimità, ha indicato questo pomeriggio alla stampa il presidente della commissione Hermann Bürgi (UDC/TG). Questa revisione parziale del diritto della società anonima è stata elaborata nell'intento di indurre Thomas Minder a ritirare la sua iniziativa popolare, riprendendo a tale scopo varie sue rivendicazioni.
La commissione non ha tuttavia avuto contatti con l'imprenditore sciaffusano, ha precisato Bürgi, secondo cui è prematuro sapere se ritirerà la sua iniziativa. Tutto dipenderà infatti ancora da ciò che decideranno concretamente il Consiglio degli Stati e poi il Nazionale. "La via del controprogetto indiretto non è una manovra dilatoria", ha sottolineato il presidente della commissione. A suo avviso, si tratta unicamente di evitare che disposizioni molto dettagliate figurino nella Costituzione. Certuni rimproverano invece ai deputati di voler evitare un dibattito pubblico sulle rimunerazioni dei manager prima delle elezioni federali del 2011.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS