Contenuto esterno

Il seguente contenuto proviene da partner esterni. Non possiamo dunque garantire che sia accessibile per tutti gli utenti.

La Svizzera ha bisogno di una vera e propria agenzia per promuovere l'innovazione. La commissione della scienza degli Stati raccomanda al plenum di accettare il nuovo organo battezzato Innosuisse, al posto l'attuale Commissione per la tecnologia e l'innovazione (CTI)

La commissione si è allineata così alla decisione del Nazionale, indicano i Servizi del parlamento.

Concretamente, Innosuisse avrà un compito in più rispetto alla CTI: attribuire borse di studio a diplomati delle università professionali che presentano una spiccata attitudine verso le innovazioni pratiche. Il fondo destinato a questo scopo - quattro milioni di franchi per tre anni - sarà proposto al Parlamento nel messaggio sui crediti per la ricerca e la formazione (FRI) 2017-2020.

Neuer Inhalt

Horizontal Line


subscription form

Abbonatevi alla nostra newsletter gratuita per ricevere i nostri articoli.

swissinfo IT

Unitevi alla nostra pagina Facebook in italiano

SDA-ATS