Navigation

Competitività: Svizzera scende al quinto rango, WEF

Lo scorso anno la Svizzera si era ancora piazzata al quarto posto della classifica del WEF. Keystone/PETER SCHNEIDER sda-ats
Questo contenuto è stato pubblicato il 09 ottobre 2019 - 15:56
(Keystone-ATS)

La Svizzera perde una posizione nella classifica stilata dal Forum economico mondiale (WEF) sulla competitività dei paesi, scendendo al quinto rango. Singapore soffia il primo posto agli Stati Uniti, ora secondi, seguiti da Hong Kong e dai Paesi Bassi.

La Svizzera riceve il massimo punteggio nel campo della stabilità macroeconomica e vi si avvicina in termini di infrastruttura. Anche i mercati finanziari elvetici sono tra i più sviluppati e stabili al mondo, scrive il WEF nel suo studio pubblicato oggi. Un buon piazzamento viene raggiunto pure per quanto riguarda il capitale umano e l'aspettativa di vita.

Tra gli ambiti con maggiore potenziale di miglioramento vengono citati gli ostacoli commerciali e la complessità delle tasse doganali, lo scarso dinamismo aziendale, l'avversione relativamente alta delle imprese ai rischi e la loro mancanza di disponibilità a perseguire idee rivoluzionarie.

Il metodo di rilevamento del WEF misura la competitività di 141 paesi tramite 103 indicatori.

Questo articolo è stato importato automaticamente dal vecchio sito in quello nuovo. In caso di problemi nella visualizzazione, vi preghiamo di scusarci e di indicarci il problema al seguente indirizzo: community-feedback@swissinfo.ch

Condividi questo articolo

Partecipa alla discussione!

Con un account SWI avete la possibilità di contribuire con commenti sul nostro sito web e sull'app SWI plus, disponibile prossimamente.

Effettuate il login o registratevi qui.